giovedì 6 giugno 2013

Il tormentone della settimana

Avete presente quando una canzone vi si incastra tra le celluline grigie e non ve la togliete più dalla testa? La canticchiate per strada, la berciate sotto la doccia, la ululate tutto il santo giorno con le cuffie nelle orecchie, vi addormentate cantandola in testa come una ninna nanna e vi svegliate ancora con il ritornello che, inceppato, non fa che ripetersi all'infinito. A me capita da una settimana ininterrotta con 'sta canzone:



Ascoltatela con parsimonia, crea dipendenza. E ora scusatemi ma devo correre a un gruppo di sostegno sulla disintossicazione da canzonette orecchiabili.

7 commenti:

  1. Ma pensa: l'ho sempre sentita e non sapevo minimamente di chi fosse. Grazie per avermi illuminata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di niente! Io invece conoscevo Françoise Hardy ma non sapevo fosse sua...quante cose si scoprono ogni giorno!

      Elimina
  2. L'ho ascoltata e devo dire ke la sto canticchiando da almeno 10 minuti. E' una bella canzone, ma a volte mi viene da canticchiare per tutto il giorno una canzone che non mi è mai piaciuta e non riesco a levarmela. Non mi spiego il perchè, so solo che in quel caso è un casino.
    katia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti preoccupare Katia, sei in bella compagnia..

      Elimina
  3. non la conoscevi? è bella vecchia come canzone..e crea dipendenza ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La conoscevo d'orecchio, ma non di nome. Ora ce l'ho sempre in testa...'na droga!

      Elimina
  4. vabbè, a me succede praticamente con qualsiasi canzone nuova che ascolto.
    all'epoca, in Francia, sono passato da "somebody's baby" ininterrotta a "la plus belle pour aller dancer" di Sylvie Vartan....
    oggi, non-stop di "guiding light" dei Television

    RispondiElimina

Non farti pregare, lasciami un commento!